mostra-escher-imm  A Milano, presso il Palazzo Reale, sarà possibile ripercorrere l’intera carriera dell’artista olandese. La sua produzione, influenzata dalle sue radici Liberty, si “contamina” grazie alle Avanguardie storiche europee, a lui contemporanee, in un sapiente uso di prospettive infinite, visioni poliedriche e costruzioni irrazionali che vogliono indagare gli aspetti impossibili della realtà attraverso opere bizzarre, complesse, colte e al tempo stesso divertenti. La geometrizzazione delle forme naturali, dagli incastri prospettici, è ciò che affascina gli spettatori e che caratterizza il suo stile. Il successo internazionale dell’artista è ben espresso dall’esposizione delle oltre 200 opere più complete e intriganti della stagione culturale milanese. La mostra sarà aperta al pubblico con visite guidate di 90 minuti, fino al 22 gennaio 2017.